Diari di luci coraggiose

Un percorso per scoprire il tuo immaginario e definire la tua identità professionale

Cambia prospettiva sul concetto di autenticità.

Inizia un percorso alla scoperta del tuo immaginario, per acquisire nuova consapevolezza e strumenti al servizio della tua identità professionale.

Realizza un viaggio nel profondo e uno shooting fotografico per mettere l’immaginario al servizio della tua comunicazione.

Questo è uno spazio in cui puoi sederti, sospirare e dire che, a volte, ti sembra che manchi qualcosa per chiudere il cerchio e sentirti pienamente a casa nella tua identità professionale e nel linguaggio visivo della tua comunicazione.

Pur avendo completato i passi e compilato i questionari, ci sono domande a cui ancora devi trovare delle risposte. O magari nella relazione fra quello che hai da dire, da portare nel mondo, e il modo in cui ti è stato insegnato a farlo, avverti una stonatura. O forse trovare lo stile giusto per dire ciò che vuoi dire, ti sta dando qualche grattacapo.

Il quadro è quello del rebranding della tua attività. Una ricostruzione che desideri far partire dall’interno, da nuove consapevolezze, da una visione d’insieme che contenga ogni pezzo: identità, valori, parte operativa, propositi e comunicazione.

O magari il quadro è quello dell’attività che stai avviando: ti hanno detto i passi da fare, i concetti da allineare e i contenuti da preparare. Hai descritto a puntino brand, vision, business plan, mission, funnel… insomma, hai completato tutte le caselle, eppure, ti sembra che ti stia sfuggendo qualcosa. Vedi in modo nitido cosa vuoi fare, come lo vuoi fare, come posizionarti ma allo stesso tempoavverti l’esigenza di andare più a fondo, di trovare una base identitaria più profonda.

In un caso o nell’altro, senti il desiderio di vedere e di vederti in un modo nuovo e spontaneo, di far emergere le connessioni esistenti e di trovare la forma naturale della tua sostanza.

C’è una risorsa preziosa dentro di te che può aiutarti a fare tutto questo: il tuo immaginario. E i Diari di luce coraggiose sono il percorso che ti permette di indagarlo e scoprilo.

I Diari di luci coraggiose, in sintesi

I Diari sono un percorso di scoperta del tuo immaginario e di creazione della mappa concettuale che lo individua e descrive. Questo immaginario, unico e personale, fa da tramite per una nuova consapevolezza ed è utile per orientarti e definire meglio la tua identità professionale e la sua narrazione.

Un Diario inizia con un lavoro di introspezione, svolto attraverso degli strumenti dedicati alla raccolta e alla creazione di informazioni, aneddoti, ispirazioni e desideri.

Il frutto di questo tuo lavoro, arriva a me, in modo che io possa analizzarlo, approfondirlo, contestualizzarlo e infine organizzarlo in una mappa concettuale: uno schema che sintetizza l’immaginario che si delinea ripercorrendo il tuo lavoro introspettivo.

La mappa e le indicazioni che ne derivano, rimangono a tua disposizione, così che tu le possa consultare ogni volta che senti il bisogno di (ri)orientarti. Sono pensati per essere degli strumenti al servizio della tua identità professionale e della sua narrazione.

Questo percorso si completa e conclude con la realizzazione di fotografie che traducano in immagini le tue scoperte e il tuo nuovo sguardo.

Cosa sono i Diari di luci coraggiose

Per descriverti cos’è un Diario, uso le parole che mi ha regalato chi ha già camminato con me lungo questo percorso.

Un Diario è…

… uno sguardo prezioso su di me;

… un viaggio che permette di entrare in contatto con alcuni aspetti di sé poco conosciuti;

… un’esperienza che ha girato lo specchio e mi ha mostrato la versione migliore di me;

… un percorso indimenticabile.

Fare un Diario di luci coraggiose significa lasciarti guidare alla scoperta del tuo immaginario, dei tuoi valori e del tuo linguaggio fotografico, attraverso una serie di tappe. Si parte dal tuo lavoro di auto-indagine, si passa dalla mia analisi del materiale che hai prodotto e raccolto e, lungo la strada, si fanno alcuni incontri di brainstorming.

Queste tappe rispondo al desiderio di accogliere tutto ciò che sei e di disporre questo intero, senza giudizio, dentro una mappa concettuale fatta di punti e connessioni. Questa mappa sarà la nostra guida dentro il tuo immaginario e la base per elaborare le coordinate che guideranno i contenuti delle tue fotografie. La mappa rimane tua e potrai tornare a consultarla ogni volta che ne sentirai il bisogno.

L’approdo finale prende la forma di uno shooting ma quello che ti porti a casa va oltre delle semplici foto di branding. Prendendo di nuovo in prestito le parole di chi lo ha sperimentato, gli scatti di un Diario sono “la rappresentazione per immagini dell’anima del tuo lavoro”.

Cosa ottieni dai Diari di luci coraggiose

Un Diario è un’esperienza che ti permette di guardare con occhi diversi la tua realtà, la tua storia e il valore che porti nel mondo attraverso la tua attività.

Gli strumenti che costruiamo e le consapevolezze che troviamo lungo il percorso, sono al servizio della tua identità professionale e del suo racconto.

Le fotografie che nascono da un Diario, inoltre, non guardano a un immaginario imposto dall’esterno ma al tuo immaginario. Sono parte di te e tu sei parte di loro, in uno scambio di riflessi che ti permette di rendere visibili i tuoi valori più profondi.

Dentro le foto e gli strumenti di un Diario c’è tutto il tuo lavoro di osservazione e raccolta, ci sono il mio sguardo, la mia analisi, la mia guida e la progettazione fatta insieme. Oltre al desiderio condiviso di attraversare lo specchio e segnare il sentiero, così che tu lo possa ripercorrere coi tuoi clienti: la mappa e la sua sintesi rimangono a tua disposizione.

Come alla fine di un viaggio in terre inesplorate, chi lavora con me a un Diario, rientra a casa con cose nuove nella valigia:

un’esperienza “Ricca. Profonda. Rivoluzionaria”;

degli scatti “che hanno superato di gran lunga la mia immaginazione”;

l’occasione di “approfondire e scoprire alcuni aspetti di te e renderli comunicabili”;

una forza e una spinta per mostrarmi al mondo”;

una mappa e delle foto attraverso cui “vederti con occhi nuovi”.

Cos’è l’immaginario

Un immaginario è un insieme di elementi come simboli, rappresentazioni, immagini, prodotti artistici, culturali e sociali che si sedimentano in maniera più o meno consapevole nel bagaglio immaginativo di una persona, di un popolo o dell’intera umanità.
Se una parte di questi elementi la ereditiamo dai nostri antenati e la condividiamo con tutti gli esseri umani, un’altra parte appartiene solo a noi ed è frutto della nostra storia, delle nostre attitudini e delle nostre esperienze personali.
L’immaginario è dunque una parte importante della nostra identità, sede di metafore, simboli e immagini che creano un mix di elementi unico. Puoi pensare all’immaginario come a una scatola piena di risorse da utilizzare per mettere a fuoco l’identità del tuo brand e per comunicarla con la tua voce.

Gli strumenti dei Diari di luci coraggiose

I Diari di luci coraggiose prendono forma grazie a degli strumenti scelti e creati con cura.

Il primo strumento è il diario personale che è composto da un questionario e un supporto fisico. Il suo scopo è aiutarti a creare e raccogliere le informazioni e le ispirazioni che, dopo un’attenta analisi, colloco all’interno della tua mappa.

Il supporto fisico, insieme a istruzioni e suggerimenti su come utilizzarlo, arriverà tramite corriere all’indirizzo da te indicato. Questo metodo risponde a un’esigenza precisa: portare la tua ricerca fuori dai social e favorire un processo di scelta più lento e profondo attraverso l’uso di strumenti analogici.

Il secondo strumento è la mappa concettuale. La creo a partire dal diario personale, così che possa guidarci all’interno del tuo immaginario e aiutarci a delineare le basi dei contenuti e dello stile della tua comunicazione visiva. Una volta pronta, ne ricevi una copia in formato immagine digitale.

Insieme a quest’ultima, troverai una sua sintesi della mappa: un pdf che ne restituisce, a parole, i tratti salienti e le indicazioni. Queste parole, insieme alla mappa, sono una risorsa a cui potrai attingere per la tua identità professionale e la tua comunicazione.

Il terzo strumento sono le sessioni di brainstorming, da distribuire al bisogno lungo il nostro percorso. Questi incontri online servono per confrontarci, scambiarci informazioni e idee, fare il punto su dove siamo e, nella parte conclusiva del Diario, preparare il nostro shooting a puntino. Sarà mia cura valutare il giusto numero di sessioni necessarie per il tuo progetto.

Il quarto strumento è il piano di produzione, vale a dire uno schema in cui raccogliamo e organizziamo – in una tabella o in un elenco, in base ai casi – il materiale fotografico da realizzare e tutte le relative indicazioni. Il piano non è pensato per dare allo shooting una struttura rigida. Serve, al contrario, a liberare la mente e a creare margini di elasticità e creatività, riunendo in un solo luogo tutte le informazioni e le cose da ricordare.

I Diari di luci coraggiose in pratica: le tappe

Si inizia con un incontro conoscitivo gratuito, dove mi racconti di te, del tuo progetto e della tua attività. Io ti racconto dei Diari e insieme valutiamo se è il servizio giusto per te.

Sulla base delle informazioni raccolte, ti preparo un preventivo personalizzato. Una volta approvato il preventivo e versato l’acconto, il tuo viaggio per un Diario è ufficialmente prenotato.

Si parte! Ti spedisco la parte fisica del diario personale e, una volta che l’avrai ricevuta, condividerò con te la parte di questionario e la cartella che utilizzeremo per scambiarci il materiale.

Lungo la strada del diario personale, ci incontriamo online per un brainstorming: facciamo il punto e rispondo a eventuali dubbi e domande.

Una volta che avrai concluso di preparare il diario personale, mi prendo il tempo necessario per leggerlo, guardarlo, analizzarlo attentamente e fare le ricerche del caso.

Se necessario, ci incontriamo online per un brainstorming.

Raccolgo e organizzo il frutto del lavoro di analisi e le altre informazioni all’interno della tua mappa e la integro con le indicazioni di eventuali altre figure professionali coinvolte nel tuo progetto.

Ti invio la mappa e un pdf con la sintesi a parole di quest’ultima, oltre alle coordinate che ho individuato durante l’analisi del tuo materiale.

Ci incontriamo online per un brainstorming per rivedere insieme la mappa e le coordinate e per mettere in ordine le idee.

Facciamo tutto il brainstorming che ci serve per preparare a puntino lo shooting e il suo il piano di produzione.

Scattiamo!

Dopo un mese circa o comunque entro i termini concordati, ti invio gli scatti selezionati, post-prodotti, rinominati e ottimizzati in base all’uso che dovrai farne.

E dopo?” Dopo potrai usare l’esperienza raccolta nei Diari come porto di partenza per un nuovo viaggio.

Chi ha già provato i Diari dice

I Diari sono stati un’esperienza arricchente sia dal punto di vista lavorativo che umano. Leda è stata capace di creare per me un’identità fotografica vera, dove mi sono ritrovata e al tempo stesso vista per la prima volta. Attraverso un questionario molto particolare e creativo, cerca di entrare in punta di piedi nel tuo mondo lavorativo, di capire chi sei, in un certo senso ti scava un po’ dentro.

Alessandra • Clan delle Volpi

Un lavoro di squadra in cui è necessario mostrare le proprie vulnerabilità (di entrambe) per raccontarsi veramente e liberamente. A chi fosse interessato ai Diari direi: preparati perché sarà una giornata molto stancante, fidati di Leda perché sa quello che fa, sii te stessa.

Anna • Tulimami

É come guardare la tua vita per la prima volta.
A chi fosse interessato ai Diari direi che è solo per persone coraggiose. Scherzi a parte, lo dico davvero, intendendo nella parola coraggio questo: “l’intervento umano che supera l’istinto, vessillo vero di sentimenti, di principi – bandiera del vero uomo al di là, e con respiro più ampio, rispetto alla semplice lotta, motore responsabile che intimorito non cede al timore perché qualcosa di luminoso, di sacro, di giusto lo chiede, da dentro di lui.” (cit.)

Rita Bellati

Un percorso in cui essere accompagnati dallo sguardo di una fotografa, al tempo stesso, profondamente esperta e profondamente umana, in grado di fissare in immagini l’essenza intangibile di un progetto professionale che vuole impattare positivamente nel mondo.

Miriam • Pink Factory

Un percorso che è molto di più, molto diverso da un semplice servizio fotografico. Si va in profondità e il risultato è stata una piccola rivoluzione. Gli scatti che Leda ha progettato e realizzato hanno superato di gran lunga la mia immaginazione e sono letteralmente innamorata di ognuno di questi. Sono magici, visionari, delicati e audaci.
Sono io.

Ljuba • Riflessi Digitali

Un viaggio di scoperta nel tempo della mia vita, consegnato a uno sguardo attento, paziente, premuroso. Mi sono sentita ascoltata e interpretata, accompagnata da una bella relazione di stima e fiducia reciproca. Consiglierei un Diario a chiunque abbia voglia di mettersi in gioco, andare in profondità e riemergere nella ricchezza della sua rilettura e delle sue foto autentiche.

Marina • Paletta Atelier

E’ un vero e proprio viaggio che va preso sul serio e che riesce a darti molto di più rispetto a delle foto. E’ un percorso di crescita che nel mio caso mi ha dato, oltre a quello che mi serviva per il mio lavoro, anche una forza e una spinta per mostrarmi al mondo, quella pacca sulla spalla che può darti un’amica che ti spinge a prendere il volo. Rivedere le foto è vedersi rispecchiata e “sentire” l’emozione di quegli scatti.

Clara • Mamy Poppins

[Un’esperienza] Intensa, esplorativa, una scoperta, creativa, un collage di tanti “pezzi” che sembrano distanti e che invece si incontrano in armonia. Un viaggio tra fantasia e realtà, conosciuto e sconosciuto, indefinito e definizione che permette di entrare in contatto con alcuni aspetti di sé poco conosciuti e poterli poi conoscere anche attraverso le immagini di Leda. Si tratta di un percorso impegnativo ma gratificante e profondamente trasformativo che ti permette anche di approfondire e scoprire alcuni aspetti di te e renderli comunicabili e condivisibili.

Margherita • Psicoterapeuta

I Diari sono un percorso molto impegnativo, ma che restituisce esponenzialmente l’impegno con cui ci si approccia. Sono un modo per liberare la creatività e l’immaginazione, per raccontare se stessi con nuove parole e nuove storie… non le solite che ci portiamo dietro per anni. Scardinano anzi quell’immagine un po’ sbiadita che crediamo ancora ci corrisponda… Già lo consigliavo prima di averlo provato. Ora lo consiglio e garantisco. A patto però di voler fare un lavoro introspettivo molto importante e non solo un “servizio fotografico a tema”. Sono due cose diverse.

Giorgia • Designer di idee

Chi ha già provato i Diari dice

Leda è stata capace di creare per me un’identità fotografica vera, dove mi sono ritrovata e al tempo stesso vista per la prima volta. Attraverso un questionario molto particolare e creativo, cerca di entrare in punta di piedi nel tuo mondo lavorativo, di capire chi sei, in un certo senso ti scava un po’ dentro.

Alessandra • Clan delle Volpi

Un lavoro di squadra in cui è necessario mostrare le proprie vulnerabilità (di entrambe) per raccontarsi veramente e liberamente. A chi fosse interessato ai Diari direi: preparati perché sarà una giornata molto stancante, fidati di Leda perché sa quello che fa, sii te stessa.

Anna • Tulimami

É come guardare la tua vita per la prima volta.

Rita Bellati

Un percorso in cui essere accompagnati dallo sguardo di una fotografa, al tempo stesso, profondamente esperta e profondamente umana, in grado di fissare in immagini l’essenza intangibile di un progetto professionale che vuole impattare positivamente nel mondo.

Miriam • Pink Factory

Un percorso che è molto di più, molto diverso da un semplice servizio fotografico. Si va in profondità e il risultato è stata una piccola rivoluzione. Gli scatti che Leda ha progettato e realizzato hanno superato di gran lunga la mia immaginazione e sono letteralmente innamorata di ognuno di questi. Sono magici, visionari, delicati e audaci. Sono io.

Ljuba • Riflessi Digitali

Un viaggio di scoperta nel tempo della mia vita, consegnato a uno sguardo attento, paziente, premuroso. Mi sono sentita ascoltata e interpretata, accompagnata da una bella relazione di stima e fiducia reciproca. Consiglierei un Diario a chiunque abbia voglia di mettersi in gioco, andare in profondità e riemergere nella ricchezza della sua rilettura e delle sue foto autentiche.

Marina • Paletta Atelier

E’ un vero e proprio viaggio che va preso sul serio e che riesce a darti molto di più rispetto a delle foto. E’ un percorso di crescita che nel mio caso mi ha dato, oltre a quello che mi serviva per il mio lavoro, anche una forza e una spinta per mostrarmi al mondo, quella pacca sulla spalla che può darti un’amica che ti spinge a prendere il volo. Rivedere le foto è vedersi rispecchiata e “sentire” l’emozione di quegli scatti.

Clara • Mamy Poppins

[Un’esperienza] Intensa, esplorativa, una scoperta, creativa, un collage di tanti “pezzi” che sembrano distanti e che invece si incontrano in armonia. Si tratta di un percorso impegnativo ma gratificante e profondamente trasformativo che ti permette anche di approfondire e scoprire alcuni aspetti di te e renderli comunicabili e condivisibili.

Margherita • Psicoterapeuta

I Diari sono un percorso molto impegnativo, ma che restituisce esponenzialmente l’impegno con cui ci si approccia. Sono un modo per liberare la creatività e l’immaginazione, per raccontare se stessi con nuove parole e nuove storie… non le solite che ci portiamo dietro per anni. Scardinano anzi quell’immagine un po’ sbiadita che crediamo ancora ci corrisponda… Già lo consigliavo prima di averlo provato. Ora lo consiglio e garantisco. A patto però di voler fare un lavoro introspettivo molto importante e non solo un “servizio fotografico a tema”. Sono due cose diverse.

Giorgia • Designer di idee

I Diari fanno al caso tuo se

hai un’attività artigiana, una piccola azienda o lavori in libera professione;

sei disponibile a lasciarmi la guida del percorso;

sei consapevole che ciò che vedrai alla fine del sentiero, potrebbe chiederti di rivoluzionare il tuo sguardo e i tuoi contenuti;

sei disponibile a lavorare con reciproca fiducia nei nostri rispettivi processi;

desideri impegnarti in questo percorso e dedicargli il tempo necessario;

vuoi provare a rivederti con uno sguardo diverso;

vuoi una nuova prospettiva sul concetto di autenticità;

pensi che ci sia più di un modo di fare le cose;

hai voglia di metterti in gioco e di aprire le porte alla scoperta e a nuove possibilità;

desideri delle fotografie che siano il frutto di un percorso che parte da dentro.

I Diari non sono il servizio che stai cercando se

non te la senti di intraprendere un percorso e tutto ciò che ti serve sono delle belle foto di branding (in questo caso, il servizio giusto per te è una Cartolina);

non credi sia il momento giusto per rivederti attraverso uno sguardo esterno e per aprirti a nuove possibilità;

vuoi un’esperienza leggera e spensierata in cui puoi occuparti solo del giorno dello shooting (il servizio che ti consiglio è una Cartolina);

non hai tempo da dedicare a un percorso (anche in questo caso, ti indirizzerei verso una Cartolina);

hai urgenza di scattare e di avere le foto in tempi brevi;

non hai un’attività o non hai avviato il progetto per aprirne una;

hai in mente le foto che desideri e hai solo bisogno di qualcuno che le scatti;

c’è una figura professionale che si sta occupando della direzione artistica del tuo progetto (anche qui, vai di Cartolina!);

ti servono delle immagini a integrazione di un servizio fotografico che abbiamo scattato insieme, magari per un nuovo progetto o un lancio (in questo caso, scrivimi, così ti preparo un preventivo con uno sconto dedicato).

Quanto costa un Diario di luci coraggiose

Un Diario ha un costo che parte da:

€ 750 per la parte di percorso

+ € 550 per uno shooting di mezza giornata se si desidera acquistare il servizio fotografico contestualmente al percorso.

È previsto un acconto di € 290 per la conferma della prenotazione; il saldo della parte di percorso è prevista alla scadenza di un mese dalla ricezione del diario personale.

L’esecuzione dello shooting acquistato contestualmente al percorso è prevista entro sei mesi dall’inizio del percorso; il saldo dello shooting è da effettuarsi al più tardi quindici giorni prima della data fissata per la sua esecuzione.

È possibile suddividere l’intero importo oppure l’importo a saldo in rate il cui numero verrà concordato in fase di contratto. Scrivimi per maggiori informazioni al riguardo.

Uno shooting di un’intera giornata acquistato contestualmente al percorso ha un costo di 950 €.

È possibile acquistare lo shooting di mezza giornata separatamente dalla parte di percorso, in un secondo momento e senza vincoli temporali di esecuzione rispetto alla conclusione del percorso, a un prezzo di € 750.

Domande frequenti

Quanto tempo prima devo prenotare lo shooting?
In caso di assenza di prenotazioni precedenti, dal giorno in cui ti invio il diario personale da compilare a quello in cui ti consegno le foto post-prodotte, potrebbero passare tre-quattro mesi. Quindi, non è mai troppo presto per scrivermi.

Ho appena gettato le basi della mia attività e ancora non l’ho ufficialmente avviata, questo servizio fa per me?
Dipende: perché i Diari esprimano al meglio le loro potenzialità, occorre che tu stia portando avanti concretamente il tuo progetto e che quest’ultimo sia definito. In caso di dubbio, scrivimi, così ci organizziamo per valutare insieme se i Diari fanno al caso tuo.

Ho un piccolo brand artigiano e ho bisogno di fotografare sia i miei prodotti, sia il dietro le quinte della mia attività. I Diari sono adatti?
Sì. Durante la call informativa gratuita, parleremo anche dello scopo e del tipo di scatti che ti servono.

Vorrei che fossi tu a scattare le mie foto ma con una preparazione meno impegnativo, è possibile?
Sì, hai già dato un’occhiata alle Cartoline?

Lungo il percorso, mi insegnerai anche a fotografare in autonomia?
Sono molte le consapevolezze e le nuove conoscenze che raccoglierai lungo la strada di un Diario, tuttavia non si tratta di un percorso di formazione fotografica. Per questa esigenza c’è Terra! un pacchetto di consulenza e formazione per attività artigiane, oppure, se vendi servizi, puoi prenotare una o più ore di consulenza. Se hai già fatto un Diario o li acquisti contestualmente, avrai un prezzo dedicato.

Lavoro nel settore delle arti visive (illustrazione, grafica, design, web design…) e vorrei occuparmi della direzione artistica del progetto fotografico del mio Diario, che ne dici?
Se hai già in mente una direzione artistica precisa per le tue fotografie, il servizio adatto a te si trova fra le Cartoline. Un Diario è un percorso che, per dare il meglio, richiede fiducia, disponibilità a rivedersi con gli occhi di un’altra persona e apertura verso una possibilità diversa di raccontarsi. Quello che ne esce è un progetto che ha una base e una logica precise, le quali si diluirebbero sotto una diversa direzione artistica. Questo non significa che non possiamo integrare le tue idee e i tuoi suggerimenti ma la rotta da seguire deve essere solo una, altrimenti il rischio di perdersi è molto concreto.

Ho in mente delle foto che mi piacerebbe scattare, te le posso proporre?
Certo! Se queste idee risultano coerenti col nostro progetto e con la direzione che abbiamo elaborato, le integreremo senz’altro. Viceversa, per il bene del progetto, le dovremo escludere.

Come faccio a sapere se mi serve uno shooting di mezza giornata oppure di un’intera giornata?
Alla fine del percorso, valuteremo insieme qual è il tempo necessario per il tuo shooting e se riterremo che ci serve un’intera giornata (o anche di più), potrai effettuare l’integrazione economica corrispondente.

Sto realizzando il mio primo sito web oppure devo rifarlo alla luce di un rebranding, i Diari sono adatti a questa fase?
Eccome! Grazie a tutto il lavoro di preparazione e di scoperta avrai non solo le immagini per il tuo sito ma anche una serie di consapevolezze che ti aiuteranno per i tuoi contenuti visivi e per mettere a fuoco i valori dietro al tuo immaginario. Perché questo sia possibie, è fondamentale che tu parta con le idee chiare sul tuo progetto e sulle sue caratteristiche.

Gli oggetti di scena e gli sfondi li devo procurare io?
Sì, perché la storia che contribuiscono a raccontare è proprio la tua e non possiamo utilizzare il materiale rimasto da altri progetti fotografici. Avrai il mio supporto per questa fase di ricerca (entro limiti di tempo ragionevoli).

Perché non usi una moodboard o una bacheca Pinterest per preparare lo shooting?
I Diari prendono forma attraverso il lavoro che facciamo insieme e solo successivamente alla realizzazione della mappa mi occupo della ricerca di immagini di riferimento o della realizzazione degli schizzi. Tengo la tua palette in considerazione, certo, ma non lavoro con le moodboard digitali per questo motivo.

La spedizione della parte fisica del diario personale è compresa nel preventivo?
Sì, certo.

Quante foto mi consegnerai?
I Diari non prevedono un pacchetto numerico di foto: sono un progetto personalizzato e il numero di scatti varia in base all’idea da sviluppare.

E se poi volessi altri scatti, oltre a quelli che ti ho comunicato in fase di preventivo? Ad esempio, se aggiungo nuove pagine al sito per le quali servono foto inizialmente non previste?
In questo caso, ma in generale per tutto ciò che non è stato comunicato in fase di preventivo, è possibile che sia necessaria un’integrazione economica.

Dove scattiamo?
Negli spazi dove lavori, che vivi, che ami, che immagini… Questo ce lo dirà la mappa.

Abito lontano dal tuo studio, è un problema?
Assolutamente no: sono disponibile per trasferte in Italia e all’estero. Di norma, concordo le spese di trasferta in modo forfettario, in fase di preventivo o successivamente, in base ai casi.

La mappa è qualcosa che resterà a me?
Sì: riceverai una sua foto e una sintesi.

Come mi devo vestire e truccare?
A seconda di quello che sarà il contenuto che abbiamo programmato insieme e, soprattutto, in base a come ti senti più a tuo agio.

Posso pagare a rate?
Sì, puoi dividere in rate mensili l’intero importo del tuo preventivo o la cifra a saldo. Scrivimi se vuoi maggiori dettagli riguardo questa possibilità.

Ho (o condivido) una piccola azienda che non corrisponde a un brand personale. I Diari fanno per me?
Dipende da diversi fattori. Scrivimi per prenotare una videochiamata informativa gratuita, così analizziamo il tuo caso specifico.

Dirai: “Tutto è iniziato con un messaggio…”

Hai delle domande? Desideri prenotare una videochiamata esplorativa gratuita? Scrivimi!

    Accetto le condizioni sul trattamento dei dati personali